ad_anno_europeo_volontariato.jpg
ad_5x1000.jpg
ad_placeholder

28° Camminata della solidarietà

camminata _2014x copia

Lunedì 21 aprile 2014 partecipa alla 28° Camminata della Solidarietà per passare tutti insieme una giornata all’insegna dell’amicizia e della solidarietà, sempre attenti alle esigenze e ai disagi delle persone che hanno bisogno di un aiuto.

La somma raccolta sarà destinata all’acquisto di attrezzature per il trasporto disabili.

“Fermi Tutti”

fermi_tuttiRoma (piazza Monte Citorio), 3 aprile ore 10: #fermitutti Fermare il volontariato in sanità fermerà la salute, di tutti

Manifestazione nazionale dei volontari ANPAS e Confederazione delle Misericordie d’Italia

Cosa succederebbe se le 5000 ambulanze e gli oltre 200.000 volontari delle Pubbliche Assistenze Anpas e delle Misericordie decidessero di fermarsi? Chi garantirebbe il soccorso e la salute dei cittadini e delle comunità?

In Italia il 70% del soccorso sanitario è garantito dai volontari dell’Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze (ANPAS) e della Confederazione delle Misericordie D’Italia, ma troppi e nuovi vincoli imposti da istituzioni nazionali, enti locali, concessionarie pubbliche e private, norme inadeguate stanno rendendo sempre più difficile l’operato delle associazioni di volontariato.

Per far fronte a questo costante e grave attacco alla tutela del diritto alla saluteANPAS e Misericordie manifesteranno il 3 aprile 2014 alle ore 10 in piazza Monte Citorio a Roma con volontari provenienti da tutta Italia al fine di informare i cittadini e sollecitare un intervento del Parlamento e del stesso Governo.

http://www.anpasnazionale.org/component/content/article/16-eventi/1451-fermitutti-anpas-misericordie-3aprile.html

Cooperazione Internazionale

tefala_vita_per_te

SERATA DIVULGATIVA DI COOPERAZIONE E SOLIDARIETA’ INTERNAZIONALE

Fondazione Culturale TEFA – Tutela Educazione Formazione Ambientale Comune San Juan Nepomuceno – COLOMBIA

Associazione ALFEO CORASSORI – LA VITA PER TE – MADAGASCAR

LUNEDI’ 31 MARZO 2014 – ORE 20.30

PRESSO LA SEDE – SALA CORSI

LA SERATA HA COME SCOPO LA PRESENTAZIONE E LA PROMOZIONE DELLE DUE ASSOCIAZIONI ATTRAVERSO LE LORO INIZIATIVE ED I LORO PROGETTI.

SARANNO PRESENTI:
IRMA ROMERO – PRESIDENTE TEFA
DR. FRANCESCIO CIMINO – PRESIDENTE ALFEO CORASSORI – LA VITA PER TE

http://tefacolombiaonlus.orghttp://www.lavitaperte.org

08 marzo Festa della donna

8.3.14

“La violenza contro le donne non si fermerà finché le donne non saranno protagoniste nella vita del nostro paese, nella cultura, nel lavoro e nella politica.  Solo improntando con le nostre azioni, i nostri pensieri e la nostra storia il mondo in cui viviamo, potremo fermare alla radice la violenza maschile contro le donne. Nella società, e soprattutto nelle scuole, portiamo la nostra battaglia contro gli stereotipi offensivi e sessisti, convinte che, solo coinvolgendo le generazioni più giovani, si può davvero contrastare la violenza contro le donne.”

Su questa linea l’Udi si impegna con convegni, seminari e azioni di solidarietà alle donne vittime di violenza.

L’8 marzo l’UDI sarà presente in piazza Mazzini dalle 8,30 alle 19,00 a distribuire la mimosa. Tutte le donne che lo vorranno, sono invitate a riempire la piazza di scarpe rosse, come testimonianza dell’assenza di tutte le donne uccise.

http://www.udinazionale.org/

Alluvione bassa modenese

alluvione

I volontari della Croce Blu di Modena sono impegnati nelle operazioni di soccorso nella Centrale operativa di Protezione Civile della Provincia di Modena e nei Comuni interessati agli eventi alluvionali dei giorni scorsi.

Riportiamo l’esperienza diretta di una volontaria:

“Secchia. Argine. Evacuare. Vieni a Marzaglia”.

La telefonata mi sveglia all’improvviso domenica Mattina, poco dopo le dieci. Ricordo solo queste parole. Con gli occhi ancora impastati di sonno cerco di riordinare le idee; caffè, divisa, zaino.

Stivali? Sì dai, metti che servano. Spiego al volo la situazione ai miei genitori ed esco. “Stai attenta” mi dice mia madre. E in un attimo torno con la mente a maggio 2012.
Lungo la strada, con una telefonata mi esortano a fare in fretta: in quel momento capisco che la situazione è più grave del previsto.
Il CUP di Marzaglia, sede del Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile di Modena, è gremito di persone e nonostante la confusione in pochissimo tempo veniamo registrati e destinati: San Matteo, bisogna evacuare il pensionato Villa Anna.
Io e altri colleghi partiamo con due pullmini, ai quali successivamente si aggiungerà una nostra ambulanza incontrata lungo il percorso.

Molte strade sono chiuse, passiamo per una Bastiglia non ancora raggiunta dall’alluvione, poi a un certo punto la vediamo: acqua. Ovunque. Ci ritroviamo circondati da fango, campi completamente allagati e case isolate. La visione ci spiazza, rimaniamo senza parole: qualche ‘mamma mia’ riempie il silenzio, ma nient’altro.
Arrivati sul posto ci mettiamo a disposizione dei Vigili Del Fuoco: c’è chi aiuta durante la staffetta umana, chi predispone i mezzi, chi si prende cura dei pazienti e scambia due chiacchiere con loro mentre aspettano di essere evacuati.
Fa freddo, l’acqua entra negli stivali diventati ormai inutili.
Un signore più volte mi chiede di portarlo via in fretta, di andare “in un posto in cui non c’è acqua perché ho paura”.
Il livello continua a salire, la sirena di allarme di Villa Anna suona a ripetizione. Ci viene detto di fare in fretta perché potrebbe sorprenderci un’altra piena. Nonostante il caos e la concitazione, l’evacuazione va per il meglio e in un’ora siam fuori.
Scaricati i pazienti all’ospedale di Baggiovara facciamo ritorno a Marzaglia: siamo stanchi, infreddoliti e bagnati, ma dopo una tazza di the caldo ci rimettiamo a disposizione.
“Andate a casa, riposatevi”, ci viene detto. E così, lasciato il fango alle spalle, facciamo ritorno.
I giorni seguenti prestiamo servizio nel centro di smistamento di Modena Est, in quello di accoglienza di Gesù Redentore e al CUP di Marzaglia: mentre i nostri colleghi lavorano sul posto noi registriamo sfollati, gestiamo l’assistenza e aiutiamo il coordinamento regionale di Protezione Civile ad organizzare le squadre che operano sul territorio.
L’acqua pian piano si sta ritirando, molte persone sono tornate a casa.
Ma c’è ancora tanto da fare.

24 gennaio 2014

Mariagiulia Nozzi, volontaria Croce Blu Modena

Miss Italia alla Croce Blu di Modena

miss_ italia

Prima Miss dell’Anno: al servizio degli anziani con la Croce Blu di Modena

Una conferenza di Gherardo Colombo l’ha spinta a studiare Giurisprudenza (“per diventare giudice”)

Miss Italia elegge la Prima miss dell’Anno: Stefania Toma, studentessa in Giurisprudenza con la passione per la danza e la recitazione. L’attività di volontariato con la Croce Blu di Modena caratterizza la sua vita di giovane ventenne impegnata nel sociale.

La presentazione ufficiale della miss, che ottiene l’accesso di diritto alle Prefinali Nazionali 2014 del Concorso, è avvenuta oggi a Roma nella splendida cornice dell’Hotel Excel Montemario, alla presenza di giornalisti e fotografi. Domani è in programma a Modena, città di residenza della miss, una conferenza stampa di presentazione nella sede della Croce Blu.

Al tavolo dei relatori a Roma, oltre a Stefania, Patrizia Mirigliani, la presidente della Croce Blu Ivana Rebecchi. Tra i presenti il presidente del Codacons Carlo Rienzi, uno dei tre giurati che ha votato Stefania insieme all’attrice Fioretta Mari e alla fotografa Tiziana Luxardo

«Stefania, Prima Miss 2014, apre la nuova edizione di Miss Italia puntando le luci sul sociale. Con la sua attività di volontaria per la Croce Blu di Modena, questa ragazza è l’ennesima dimostrazione che la bellezza impegnata ha un valore aggiunto. La bellezza ultimamente ha subito talmente tanti attacchi che sembra quasi vada a sminuire una donna piuttosto che accrescerne le doti. Nel nostro Concorso sono tante le giovani ragazze che hanno un ruolo importante nell’aiutare gli altri, Stefania ne è l’esempio», ha introdotto Patrizia Mirigliani.

Ivana Rebecchi, presidente della Croce Blu, sorpresa  che una delle sue volontarie abbia raggiunto questo traguardo, ha detto: «Associare la bellezza al sociale non si da per scontato, ma ha la sua importanza. Stefania è entrata a 16 anni nella nostra realtà, attraverso la scuola, e oggi, dopo numerosi corsi di formazione, offre il suo prezioso contributo».

Pages: 1 2

BusNonni: muoversi in libertà

Bus_nonni

BUSNONNI : IL BUS PER GLI ANZIANI

telefono: 345/6725677

Il servizio è rivolto agli over 65 che vogliono mantenere la loro vita sociale in autonomia.

ACCOMPAGNAMENTO:

Banca                Cinema e teatri
Posta                 Mercati
Uffici pubblici     Supemercati
Polisportive        Negozi
Parrocchie          Parrucchiere

Visita ad amici e parenti c/o abitazioni private e case di cura

Il mezzo pubblico è scomodo? Scegli la comodità del BUSNONNI

Per informazioni: dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 13.00

e-mail: segreteria@croceblumodena.org

Auguri

imagesI VOLONTARI E IL CONSIGLIO DIRETTIVO DELLA

CROCE BLU DI MODENA

AUGURANO A TUTTI

BUON NATALE E UN FELICE E SERENO 2014

Natale insieme alla Rotonda

Manifesto_natale_insieme_2013.indd

Solidarietà contro la solitudine alla Rotonda

Si rinnova per il sedicesimo anno consecutivo, il pranzo di Natale solidale de La Rotonda: un ritrovo per tutti gli anziani soli di Modena, in un’atmosfera di vera festa e condivisione.

Gli ospiti saranno intrattenuti con canti, balli e giochi e come ogni anno non mancheranno la visita e il saluto delle autorità.

Il pranzo sarà offerto dal Centro Commerciale la Rotonda E.Leclerc Conad in collaborazione con CIR e con il Patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Modena.

Croce Blu, Auser e Anteas si attiveranno per il trasporto degli anziani e per contribuire, insieme a tutte le Associazioni di Volontariato che sempre si rendono disponibili, alla buona riuscita di questa importante festa che fa onore alla nostra città ed arricchisce chi vi partecipa e chi collabora alla sua realizzazione.

Pacchi alla Rotonda

01_rotonda_Confezionamento pacchi_100x140_2013.indd

Dal 14 al 24 dicembre i volontari della Croce Blu di Modena saranno presenti, presso il Centro Commerciale E. Leclerc La Rotonda, per il confezionamento dei pacchi natalizi.

I contributi e le offerte raccolti saranno destinati all’acquisto di un pulmino attrezzato per il trasporto sociociale.